social media marketing per turismo

Social Media Marketing per il Turismo : le Metriche

Con l’avvento dei social network gli albergatori hanno finalmente compreso quanto sia importante una strategia di social media marketing per il turismo e sfruttare a pieno il potere dei maggiori canali social, come Facebook e Twitter, per aumentare la visibilità e la reputazione online di un hotel. Oggi i social media, utilizzati dalle aziende in tutto il mondo, sono diventati uno strumento potentissimo per fare branding, advertising o customer relationship management. Essi infatti sono in grado di offrire agli hotel delle straordinarie opportunità per promuovere le loro strutture, ampliare la rete di contatti, interagire e relazionarsi con gli utenti e fidelizzare i clienti già acquisiti.

Come valutare l’efficacia del marketing turistico

L’obiettivo di una Seo agency è quello di individuare e applicare le strategie di social media marketing per hotel più efficaci e idonee per i propri clienti. Molti di essi però non sanno che non è possibile prevedere con esattezza il ritorno sugli investimenti in ambito social, il cosiddetto ROI (Return Of Investment). Proprio per questo motivo esistono delle metriche in grado di verificare lo stato degli obiettivi da raggiungere e dunque valutare l’efficacia della strategia marketing per facebook e twitter, i principali canali social utilizzati dagli hotel. Queste metriche per il marketing turistico vanno utilizzate solo a seconda delle esigenze di ciascun hotel in quanto non tutti hanno gli stessi obiettivi, ci sono alcuni che utilizzano i social network per promuovere la loro reputation, altri per pubblicare promozioni e offerte, etc.

Le metriche per il social media marketing per il turismo

Quali sono dunque le metriche più corrette per misurare le proprie attività alberghiere sui social network e individuare la strategia di social media marketing per hotel più adatta?

  • I fan su Facebook,ovvero prestare attenzione al numero di utenti che diventano fan sulla propria pagina facebook. Una buona audience dipende anche da molti fattori, come l’interazione costante con i propri utenti e la viralità delle pubblicazioni. Degli ottimi strumenti per aumentare il numero di fan sono le Facebook Ads e le newsletter mirate alla propria clientela per invitarli a diventare fan.
  • I follower su Twitter, ovvero i seguaci del profilo Twitter dell’hotel. Per aumentare i propri follower è importante pubblicare contenuti coinvolgenti e interessanti o tweet di lastminute e promozioni speciali. A tal proposito sarebbe anche consigliato di diventare fan di profili correlati al mondo del turismo, di viaggi e destinazioni turistiche da visitare nei dintorni dell’hotel.
  • Il traffico generato dai social sul sito dell’albergo. Le visite ottenute vanno poi analizzate in base alle prenotazioni effettuate dagli utenti, ai lead e alle pagine visitate.
  • Le prenotazioni. Per gli hotel è importante calcolare il numero di prenotazioni generate dai canali social, soprattutto per quelli che usano Promoted Tweet o Facebook ads: strumenti utili per promuovere prodotti, servizi, post, eventi, siti web o app.
  • Le visite alle pagine dell’hotel e la frequenza di rimbalzo degli utenti, che tramite i social accedono al sito. Oggi non è importante solo la quantità delle visite ma anche la qualità delle pagine. Se gli utenti non restano a lungo su una pagina può significare che: gli argomenti sono poco correlati e interessanti, le pagine sono lente nel caricarsi o le landing page sono disorganizzate.
  • I lead, ovvero i contatti degli utenti visitatori del sito, interessati ad un determinato prodotto o servizio, che sono generati grazie all’iscrizione alla newsletter o alla richiesta di disponibilità e informazioni tramite gli appositi contact form o l’invio di e-amil.
  • Tenere sotto controllo il numero di fan e follower. Controllare se il numero degli utenti cresce in modo costante o si arresta dopo un primo periodo positivo. Se si verifica ciò significa che i contenuti sono poco interessanti e virali, di conseguenza viene a mancare l’influenza del “passaparola”.
  • Gli utenti attivi, ovvero coloro che interagiscono e condividono i contenuti social in modo che gli altri utenti possano commentare gli status, cliccare “Mi piace”, esplorare i link proposti e quindi generare interazione, interesse e coinvolgimento. In caso contrario meglio cambiare strategia!
  • Confrontare le attività sui social, ovvero controllare quali sono le attività che suscitano interesse, emozioni e interazione, quelle che invece non generano nessun tipo di effetto e qual è l’ora migliore per pubblicare un contenuto. Insights Facebook e Twitter Analytics sono gli strumenti più adatti per stimolare a pieno l’interazione degli utenti in quanto in grado di monitorare e migliorare le attività e performance sui profili social e il grado di coinvolgimento dei contenuti creati per gli utenti.
  • Reputazione del brand, o meglio com’è la reputazione dell’hotel sui canali social. Oggi è importante tenere sotto controllo le menzioni e le citazioni degli utenti durante una conversazione, e soprattutto se queste esprimono un giudizio positivo o negativo.
  • Interazione tramite il blog. Se l’hotel possiede un blog, i social media possono diventare degli strumenti efficaci per aumentare la visibilità dei post e incoraggiare gli utenti con commenti e risposte. Per questo è importante anche tenere sotto controllo i commenti degli utenti, le visite sul blog, che provengono dai canali social, e gli iscritti al feed del blog.

Post Correlati