Seo tools e Seo Plugin – Risorse gratuite per la SEO

Risorse gratuite per migliorare il posizionamento SEO

Il termine SEO é l’acronimo di Seaching Engine Optimization e indica come ottimizzare un sito per i motori di ricerca. Per ottenere il massimo impatto SEO è innanzitutto necessario utilizzare le giuste keywords che garantiscano al proprio articolo o sito di scalare le classifiche dell’indicizzazione. Sia i neofiti che le persone più abili hanno a disposizione moltissime risorse gratuite che aiutano a capire come impostare il proprio lavoro in ottica SEO.

1. Ricerca delle kewords
Le keywords (parole chiave), come accennato sono importantissime per il SEO. “Google adwords keyword tool“, é uno strumento utilissimo, con account free bisogna cliccare su “tools and analysis” e poi su “Keyword tool“. Qui si potrà digitare una frase, per esempio “tavolo rosso” e si vedranno le parole che hanno maggior impatto sul web.Una volta selezionate le parole chiave più usate bisogna posizionarle sia all’interno del testo che nel titolo dell’articolo.
Un altro strumento efficace é Ubersuggest che si occupa di suggerire parole chiave, suggerendo in maniera scalare una serie di keywords correlate.

2. Analisi delle parole chiave usate dalla concorrenza
Mentre si cercano le giuste keywords per il propio sito o articolo, può essere utile verificare i trend delle parole chiave che i “concorrenti” stanno prendendo di mira.
SpyFu analizza le parole chiave della concorrenza, visualizzando informazioni di riepilogo, i concorrenti negli annunci ecc..

3. Analisi dei Backlink
i Back link sono i link verso il tuo sito, che per anni sono stati fondamentali per la scalare la vetta nei motori di ricerca in ottica SEO. Oggi, nonostante la faccenda si sia evoluta, rimangono uno strumento fondamentale per chi ragiona in ottica SEO. Avere davanti a se la panoramica dei Back Link, permette di vederne il numero, analizzare i domini di riferimento e di poterli suddividere. Anche in questo caso esistono diverse risorse gratuite, tra queste una delle più rinomate é Open Site Explorer, e da la possibilità di avere tre report giornalieri.

4. Analisi del carico del Server
Per ottenere un Buon SEO il sito deve essere ottimizzato, veloce e leggero.
Per avere un report dettagliato si può utilizzare la risorsa gratuita Google PageSpeed, che esamina dettagliatamente il sito e suggerisce come migliorare i punti deboli in ottica SEO. Tra gli errori più diffusi c’è l’errata ottimizzazione delle immagini e dei Javascript che fa diminuire drasticamente la SEO di un sito; gli errori sono in bassa, media e alta priorità.
BuiltWith é un altro interessante strumento che fornisce un dettagliato “Technology Profile” del vostro sito,includendo informazioni quali: pubblicità, analisi dei dati, JavaScripte non solo. Può essere utile per migliorare le prestazioni in ottica SEO.
Xenu Link Sleuth é un’altro strumento utile: é un applicazione gratuita che individua i collegamenti interrotti sul tuo sito web, i title di pagina e i meta description, oltre ad effettuare un’approfondita scansione del sito web per identificare gli status code dei link contenuti in esso.

5. Analisi dei contenuti
I fattori di posizionamento SEO di un sito, sono contenuti all’interno del suo codice HTML. Di conseguenza, è estremamente importante ottimizzare il contenuto e ridurre al minimo gli errori nel markup (HTML).
A questo proposito, uno strumento molto efficace é SEO Browser, una risorsa completamente gratuita che offre agli utenti due modalità di utilizzo: semplice e avanzata. La prima analizza un dato Url basandolo sul testo, mentre l’avanzata include informazioni utili come il title della pagina e i meta tag.

Post Correlati

Lascia un commento